L’affilatura delle frese è un processo molto importante che va effettuato da esperti del settore per garantire la qualità dei prodotti e il loro utilizzo nel tempo. Sono tante le potenzialità che si possono ottenere da una fresa lavorata correttamente e curata in tutti i dettagli.

Negli ultimi venti’anni, è stata introdotta la tecnica PVD (Physical Vapour Deposition) che permette di depositare, a temperature adeguate all’acciaio rapido (circa sui 400°C) uno strato sottile pochi micron di nitruro di titanio. Si tratta di un componente molto duro e a ridotto coefficiente d’attrito, tanto da consentire il controllo dell’usura del creatore e l’aumento della produttività.

E’ bene eseguire questo rivestimento dopo ogni affilatura delle frese, al di là dell’impiego finale di ogni utensile.
Per portare a termine con successo questo tipo di procedimento, è necessario affidarsi a professionisti come quelli che lavorano presso Affilatura Parmense, che da anni mantengono alti gli standard qualitativi grazie alle tecniche impiegate e agli strumenti tecnologicamente avanzati usati dalla ditta.

Tagged with:
 

Comments are closed.